sabato 29 ottobre 2011

Lucca comics: ecco per voi due appuntamenti da cercare tra i fumetti


Cosa succede se un uomo cento volte più debole e inetto di un uomo normale acquisisce dei superpoteri che lo rendono cento volte più forte e intelligente? Diventa normale! Questo è quello che è successo a Piermaria Carletti che ha deciso di diventare un giustiziere mascherato come tanti altri suoi colleghi miracolati da poteri derivati da ragni radioattivi, da esplosioni di molecole instabili o da una genetica fortunata. Normalman ti aiuta a parcheggiare, ti presta il cellulare se hai esaurito il credito, ti guarda il bambino se non trovi una baby-sitter, ti dà una mano a montare un mobile dell’Ikea… insomma, tutte quelle piccole cose che uno come Superman snobberebbe anche perché troppo impegnato a salvare il mondo dal solito scienziato pazzo pieno di livore. Normalman invece è sempre lì… pronto a dare il suo modesto contributo anche perché, diciamolo…, è proprio una gran brava persona! Lillo partorisce il fumetto di Normalman nel 1996. Viene reso noto al grande pubblico nel programma radiofonico 610 (sei uno zero) in onda tutti i giorni su Radio2 dal 2004. Passa poi dalla radio alla tv sul canale satellitare GXT, e torna al fumetto in questa edizione avvalorato dagli splendidi disegni di Luca Usai.



Dicono del fumetto:


«… ero in libreria per l’ultimo romanzo di Philip Roth, e con grande sorpresa proprio accanto a quello ho trovato questa prima edizione a fumetti di Normalman, il supereroe creato dal mio grande amico Lillo. È un libro che consiglio a tutti: la capacità di Roth di raccontare l’America, con un impianto narrativo unico e misterioso, denso di ironia e di angoscia, raggiunge in Nemesi vette sublimi.»
Corrado Guzzanti


«Quando Lillo m’ha chiesto di scrivergli un commento in amicizia, mi sono sentito lusingato. Quando m’ha pagato l’ho scritto Bel fumetto!»
Greg



Gli autori:


Lillo, meglio conosciuto come Lillo di “Lillo e Greg”, comincia a muovere i primi passi nel mondo dell’umorismo proprio con i fumetti, collaborando con la rivista Animal Comics dove, tra l’altro, conosce Greg, anch’egli valido disegnatore. Insieme alternano l’attività fumettistica con quella comico-musicale della band “Latte e i suoi derivati”, di cui sono autori delle canzoni e front-man. Il crescente successo della band li porta in tv con la prima edizione delle Iene, trasmissione che porteranno avanti per sei anni, per poi passare ad altri progetti televisivi da loro ideati e a tanto teatro. Nel 2003 creano il marchio 610, programma radiofonico di culto in onda su Radio2, con la valente collaborazione di Fabrizio Trionfera e Alex Braga..




Luca Usai, autore delle illustrazioni, ha frequentato numerose scuole di fumetto e disegno, tra cui l’accademia Disney. Collabora con numerose case editrici, da Disney a Piemme, e alcuni quotidiani, come l’Unione Sarda.












Domenica 30 ottobre, ore 12.00 Sala Incontri Palazzo Ducale – Lucca (Lucca Comics & Games) Partecipano Roberta Bianchi (art director), Tommaso Valsecchi (sceneggiatore), Fabio Celoni (disegnatore), Mirka Andolfo (colorista)

Mercoledì 2 novembre, ore 18.00 Il Circolo dei Lettori, via Bogino 9 – Torino Partecipano Tommaso Valsecchi (sceneggiatore), Fabio Celoni (disegnatore), Mirka Andolfo (colorista). Interviene Fabio Geda



Li abbiamo immaginati, Amir e Hassan. Abbiamo corso con loro nella polvere dell’Afghanistan. Abbiamo condiviso l’indimenticabile storia di un’amicizia che supera ogni barriera e imparato la differenza tra etnia Pashtun e Hazara. Oggi, una graphic novel ci riempie gli occhi di quei volti e di quei paesaggi finora solo pensati. Trent’anni di storia afgana - dalla fine della monarchia all’invasione russa, dal regime dei Talebani fino ai giorni nostri -, rivivono nel tratto e nella sceneggiatura delle pagine a fumetti di Fabio Celoni: fumettista “navigato”, diplomato alla Scuola del fumetto e dell’illustrazione di Milano, da vent’anni collabora con la Walt Disney Company disegnando Topolino, Paperino, Paperinik e “cugini” vari, e con Sergio Bonelli Editore nello staff del fascinoso Dylan Dog, per il quale nel 2005 ha realizzato il suo primo albo completo, “Il vecchio che legge”. Al suo fianco, come colorista e illustratrice, la giovane Mirka Andolfo, già collaboratrice per Geronimo Stilton. Interamente pensata e realizzata in Italia la grapic novel de Il cacciatore di aquiloni è già stata venduta in 10 Paesi, tra cui gli Stati Uniti. Dal bestseller internazionale di Khaled Hosseini, ormai diventato un classico con una storia editoriale che è una vera e propria case history nell’editoria contemporanea – oltre 2milioni di copie vendute e 100 settimane in classifica solo in Italia, tradotto in 30 Paesi, 1° nella classifica bestseller del New York Times per 51 settimane e 1° in quella del Publishers Weekly per 49, portato sul grande schermo dalla Dreamworks -, il romanzo a fumetti che ritrae su tavole a colori la cultura di una paese martoriato dalla violenza e dai conflitti che ancora lotta per la pace.

Gli autori:

Khaled Hosseini, nato in Afghanistan nel 1965 e trasferitosi in seguito negli Stati Uniti, dove prima di dedicarsi alla scrittura ha lavorato come medico, è fra i più letti e apprezzati autori contemporanei. Il suo primo libro, Il cacciatore di aquiloni, pubblicato nel 2003, è divenuto un caso editoriale internazionale, rimasto per oltre cinque anni nella bestseller list del New York Times e pubblicato in 48 Paesi. Un successo replicato con il secondo romanzo, Mille splendidi soli, pubblicato nel 2007. Dopo un viaggio in Afghanistan come volontario dell’UNHCR (l’Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Unite), Hosseini ha dato vita alla Khaled Hosseini Foundation, un ente non profit che fornisce aiuto umanitario alla popolazione afghana. 


Fabio Celoni è autore di fumetti, disegnatore, sceneggiatore, illustratore, copertinista, saggista. Dal 1991 collabora con Walt Disney Company, disegnando storie a fumetti e copertine per le varie testate. Dal 2000 collabora con Sergio Bonelli Editore, entrando nello staff di Dylan Dog come disegnatore e sceneggiatore. Per Star Comics, è coautore di diverse miniserie di successo, per le quali lavora anche come disegnatore, sceneggiatore e copertinista. Vincitore di numerosi riconoscimenti, dal 1992 a oggi ha esposto le sue opere in 16 mostre, collettive e personali.


Mirka Andolfo (Napoli, 1989) è colorista e illustratrice. Attualmente collabora con Piemme (“Geronimo Stilton”) e con ReNoir Comics, per cui ha colorato diverse copertine, albi, e sta illustrando dei libri per l’infanzia. Sta inoltre colorando un albo per la casa editrice Glénat. È co-fondatrice dello Studio Parlapà. 





Sceneggiatura Tommaso Valsecchi

Direzione Artistica Roberta Bianchi

2 commenti:

  1. Bel fumetto Normalman. Molto divertente la presentazione a Lucca Comics, cosa non così frequente. C'era una bella alchimia tra Lillo, Luca Usai (disegnatore), Davide Barzi (moderatore) e il pubblico numeroso.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo non sono potuta andare a Lucca, sono contenta che sia stato un bell'incontro!
    beato te!

    RispondiElimina

Ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...