giovedì 9 giugno 2011

Speciale I guardiani delle anime. Quarta puntata: tra i magici colori di Francesca Resta

La puntata di oggi dello Speciale I guardiani delle anime ci farà conoscere più da vicino un'altra splendida figura. Dopo aver chiacchierato un po' con M.P. Black, ora è il momento di un'altra grande artista che ci fa sognare non con le sue parole, ma con i suoi splendidi disegni. Sto parlando, naturalmente, di Francesca Resta.
Autrice di svariate copertine di romanzi molto amati, Francesca è stata disponibilissima a raccontarci un po' di sé, del suo lavoro, della sua arte.

Ora vi lascio alle parole di Francesca che ci faranno scoprire come è nata la copertina de I guardiani delle anime, poi nella seconda parte del post potrete godere di una "gallery" dei suoi disegni più belli, incluso lo schizzo preparatorio della copertina del romanzo di M.P. Black. Ho preferito non annoiarvi con le mie parole, ma lasciare che i disegni raccontino le loro storie. Inoltre, per tutti gli amanti della sua arte ci sarà un bella sorpresa!


- MP ti ha contattata per realizzare la cover del suo nuovo libro "I guardiani
delle anime" e tu cos'hai pensato?

Allora, questa è una domanda difficile perché si perde nelle ere geologiche... Infatti MP, sapendo che sono un po’ caotica e le cose ho bisogno di saperle per tempo, mi ha chiesto di tenermi libera per la copertina mentre stava ancora scrivendo il libro... Ovviamente non mi avrebbe chiesto di impegnarmi attivamente finché non fosse stata sicura della sua pubblicazione, ma questo “contatto” è avvenuto parecchio tempo fa. Cosa ho pensato? Probabilmente “scrivi lentamente, Black!! Fai con caaaaalma...” XD


- Il risultato finale lo abbiamo visto, ed apprezzato, tutto... ma com'è nata
l'idea?

Gulp, le idee si sono succedute e si sono evolute in maniera piuttosto naturale... Credo che questa sia nata quando sono successe contemporaneamente due cose: il titolo definitivo è cambiato da La maledizione della regina (se non mi sbaglio) a I guardiani delle Anime (il titolo precedente è diventato il sottotitolo), e la Black mi ha detto di volere Jacob come personaggio “prevalente” in copertina. Allora è venuto naturale cercare un modo per rappresentare Jacob come “Guardiano”, per questo scene e oggetti riguardanti la storia, e le "anime" coinvolte, stanno attorno a lui mentre le "controlla"... Capperi, spiegarlo e' strano, spero si capisca cosa intendo. Devo dire che le idee valide vengono sempre fuori grazie allo scambio di opinioni con il mio ragazzo, ché se non lo cito si offende.


- L’immagine della copertina ritrae i protagonisti più importanti del romanzo.
Hai letto il romanzo o qualche stralcio prima di iniziare a disegnare o hai
cercato di farti un’idea tutta tua di come potevano essere i personaggi?

Ho letto tutto il romanzo, intorno a Gennaio, se non sbaglio. Ma comunque mi serve più per capire l’atmosfera e il tipo di libro, per sentire addosso la “sensazione” che passa, e non tanto per le descrizioni fisiche perché quelle me le dimentico sempre... ^^; non so quante volte avrò richiesto all’autrice di passarmi delle descrizioni precise dei personaggi!


- E poi, come si sviluppa un progetto del genere? Collabori con l'autrice?
Proponi varie alternative?

Mah... Ti dovrei dire che le presento bozzetti diversi, e bla bla... Ma no. Sono andata abbastanza di testa mia. Come dicevo, la Black ha espresso il desiderio che Jacob fosse il soggetto principale della copertina e poi si è fidata. Ok, l'ho tenuta aggiornata dallo schizzo e in ogni passaggio, ma mi ha sempre lasciata fare.


- Il Guardiano in primo piano è ben definito anche per via dell’utilizzo del
colore, mentre intorno a lui girano le altre figure che si presentano come
fossero degli schizzi. Che tecniche hai usato per creare l’immagine? Ti va di
raccontarci come si è sviluppato il tuo lavoro? Quali sono state le difficoltà
di una copertina di questo tipo?

Beh, le tecniche sono quello che sembrano... Jacob è un dipinto digitale, le figure intorno sono disegni a matita (schizzi, tzé! si vede che non hai mai visto un mio schizzo!! XD). La difficoltà maggiore è stata cercare di capire come fare un disegno che poi messo in prospettiva non venisse coperto in punti essenziali dalla figura di Jacob. All’inizio mi sono persa in griglie improbabili...

 

Ma alla fine ho fatto uno schizzo, ne ho ricomposto i pezzi nelle posizioni adeguate e ho stampato la versione riassemblata; quindi ne ho ricalcato le posizioni ri-lavorando il disegno.... ho cambiato diverse cose (ad esempio mi sono resa conto che la ripetizione del volto di tre quarti nella stessa direzione era fastidiosa) ma avevo le posizioni corrette in cui lavorare con tranquillità.


La seconda difficoltà, abbastanza comune a tutti i lavori invece, è comunicare correttamente quello che sto cercando di fare e il risultato che ho in mente... c’è stato un momento, nel dialogo tra me, la Black e la casa editrice, in cui ho dovuto arrendermi e dire “fidatevi per qualche step, se poi non vi piace me la tengo per me ma fatemi andare avanti con quello che ho in testa”, perché mi ero resa conto che a loro non era chiaro quello che stavo facendo. E’ stato un po’ presuntuoso da parte mia, ma mi auguro sia stato per il meglio.



- Ci sono illustratori che ti hanno influenzato in questo o altri lavori?

Da qualche mese a questa parte sto dormendo sopra l'artbook delle covers di Fables di James Jean sperando che mi illumini ma non so se ha già avuto qualche effetto...


- Quando hai finito questo lavoro cos'hai pensato

"adesso devo correre a fare quello per Claudia se no mi mangia..." (n.d.r. Claudia è Claudia Tonin, autrice di Esedion. Per leggere la presentazione CLICCA QUI)



- Come è nata la tua passione per il disegno? Hai dei modelli a cui ti ispiri
e che ti hanno aiutato a formarti come artista?

Sarò banalissima... Disegno fin da quando ero piccola. Devo dire che da piccola mi piaceva disegnare gli animali... ^^” Adesso mica tanto. Avevo il Grande Libro dei Cuccioli da cui copiavo le immagini durante le elementari, avevo anche fatto un bel tigrotto che era venuto piuttosto bene e che i miei genitori orgogliosi avevano fatto stampare su una maglietta. La mia prima ispirazione è stata sicuramente mia cugina Chiara, di dieci anni maggiore di me; ho ancora il suo disegno a pastelli di tre cuccioli di puma appeso accanto al mio letto a casa dei miei (e da questo capite i miei disegni di cuccioli da piccola) e tutt’ora mi stupisco di quanto sia bello.
Poi, più grande, ho cominciato a leggere libri fantasy... E in quel periodo cominciai a riconoscere gli illustratori delle copertine dei libri che amavo, di cui - senza internet - non conoscevo altro che il nome... Larry Elmore, J. J. Palencar, Micheal Whelan... giocavo ad “indovinare” in libreria le copertine di uno stesso autore. Ma non mi è mai passato in mente di aspirare a farne anch'io, non l'ho mai visto come qualcosa di raggiungibile. E' stato solo qualche anno fa, quando ho conosciuto una ragazza che si occupava di editing e di scrittura che mi ha chiesto se potessi fare una illustrazione per il suo libro, che ho scoperto un'editoria fatta di persone e non di mostri sacri.
Per cui non so a chi mi ispiro... Probabilmente i miei veri eroi sono quei ragazzi che riescono a credere nel loro sogno e si buttano in questa carriera senza garanzie, persone come Sara Forlenza e Roberto Pitturru, per citarne due che mi stanno particolarmente a cuore. Spero un giorno di avere il loro coraggio e la loro determinazione, oltre che la loro bravura.


- Com’è lavorare per illustrare un libro? Disegnare un personaggio è come
dargli vita una seconda volta e il lettore, molto probabilmente, inizierà a
costruirsi la sua immagine mentale del personaggio partendo proprio dal tuo
disegno. Questo ti preoccupa? Ti senti anche tu partecipe della creazione del
personaggio?

Direi che mi terrorizza. Perché mi immagino me stessa come lettrice... Sono insopportabile! Soprattutto con i personaggi che amo, odio le rappresentazioni che non rispecchiano l’immagine che mi sono fatta in testa di loro... Però, stando dall’altra parte della situazione, non è affatto facile. Basta guardare le fanart in giro di un qualsiasi libro: ognuno ha la sua personalissima interpretazione! Senza contare che è un gran casino anche solo riuscire a disegnare quello che IO ho in testa! Con le donne sono generalmente più brava, ho più controllo su quello che sarà il risultato... con gli uomini sto imparando, ma spesso non so bene che faccia avranno fino alla fine. :P



Ora dopo questa bellissima intervista, ecco per voi la "gallery" tutta dedicata a Francesca Resta e ai suoi disegni. Enjoy it!

GALLERY

Schizzo preparatorio della copertina de I guardiani delle anime



La copertina di Esedion

 

La copertina di Destino

 

La copertina di Gabriel e la figlia dell'imperatore d'Oriente

 

La copertina di Fuga da Versailles


La copertina di Matilde danza sulla riva

 

La copertina di Racconti di viaggio del monaco Kyoshi


Un altro po' di immagini

 













(Edward Cullen immaginato da Francesca)




Ed ora, solo per voi, un dettaglio di un lavoro ancora "work in progress"


Che dire, COMPLIMENTI a questa fantastica artista e grazie ancora per la gentilezza e la disponibilità. I suoi disegni sono a dir poco magici!!!

Per poter perdersi ancora un po' tra i disegni di Francesca vi consiglio di visitare questi link:

Il sito:  www.nijiart.it




Domani ultima puntata di questo Speciale. Non mancate! Vi aspettiamo sul blog Le mele del silenzio.

9 commenti:

  1. mamma mia, che post meraviglioso, mi sono commossa a leggerlo! Francesca è un mito, è bravissima, e io mi fido ciecamente di lei. E ho fatto bene, vero? Black.

    RispondiElimina
  2. Hai fatto benissimo Paola! Quello che riesce a creare Francesca è davvero incredibile, sono innamorata del suo tratto, dei suoi colori *_*

    RispondiElimina
  3. oddiooooo, la fanart di Edward Cullen nooooooo!! /( °O° )\
    ahahah no scherzo, non rimpiango nulla (anche perché su DA ho un casino di fav per quella!!! :P)! mi limito a precisare che l'ho fatta sotto minaccia della mia sorellina e ben prima che uscissero i - personalmente terrificanti - film.
    Grazie per il bellissimo spazio e per le parole che hai riservato ai miei disegni, Giulie!! :D

    RispondiElimina
  4. Che bella intervista!
    Povera Francesca, no, non ti avrei mangiata, avrei strozzato MP Black ahahahah. Scherzo^^
    E' sempre interessantissimo capire il lavoro preparatorio che sta dietro le cover di Francesca. La sua professionalità e precisione sono una garanzia. Io adoro la copertina dei Guardiani! Ogni cover di Francesca è sempre qualcosa di nuovo e di stupendo. Bravissima^^

    RispondiElimina
  5. Dai, Francesca, non ti volevo mettere alla gogna con Edward Cullen e che leggendo i libri io me lo immaginavo proprio così e non ho potuto resistere!!

    RispondiElimina
  6. @Daisy: Wow, grazie!! ^^ Sono contenta di sapere che avresti sfogato la tua ira sulla Black... fiuuu!! :P

    @Giulie: ihih!! ma non c'è problema!! anzi, mi fa piacere che la trovi azzeccata!

    RispondiElimina
  7. La seguo da quando mi sono affacciato sul magico mondo degli scrittori esordienti e non. Molto molto brava e preparata, vorrei davvero avere l'onore di averla in squadra un giorno ^^

    RispondiElimina
  8. Grazie mille anche a te, Alessandro!! :) gentilissimo!

    RispondiElimina
  9. Forniamo ai nostri clienti servizi di sviluppo di siti web e Realizzazione Sito.

    RispondiElimina

Ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...