venerdì 6 aprile 2012

Recensione: "Il bacio della sirena" di Tera Lynn Childs

Titolo: Il bacio della sirena Autrice: Tera Lynn Childs
Casa editrice: Tre60 Traduzione: Francesca Toticchi
Pagine: 288 Prezzo: € 9,90

La trama:

Lily Sanderson ha diciassette anni e vive con la zia nella piccola città di Seaview. Adora trascorrere il tempo libero con le amiche e parlare al telefono mentre si rilassa nella vasca da bagno ma, ogni volta che si trova di fronte a Brody Bennett, il bellissimo capitano della squadra di nuoto della scuola, lei entra nel panico. Il motivo è molto semplice: Lily è perdutamente innamorata di lui. Da sempre. Come da sempre, invece, odia il suo incubo quotidiano, Quince Fletcher, l’invadente vicino di casa che sembra non avere niente di meglio da fare che renderle la vita impossibile. Lily, però, custodisce un «piccolo» segreto: è una sirena, nata dalla relazione tra la madre umana – morta quando lei era ancora una bambina – e il re di Thalassinia, meraviglioso mondo sottomarino dove la ragazza potrà tornare al compimento dei diciotto anni. Con il giorno del suo compleanno alle porte, Lily decide quindi di fare il grande passo, e il Ballo di Primavera organizzato dalla scuola è l’occasione perfetta per mettere in pratica il suo piano: baciare Brody per legarsi indissolubilmente a lui con un incantesimo. Tuttavia la situazione le sfugge ben presto di mano: per una serie di sfortunate coincidenze, infatti, quella sera la sirena bacia il ragazzo sbagliato…


Per sfogliare l'anteprima visitate il sito della Tre60


LA MIA RECENSIONE

Il bacio della sirena (Forgive my fins) è il primo capitolo della trilogia nata dalla mente di Tera Lynn Childs che racconta in modo fresco e ironico le avventure della giovane sirena Lily divisa tra il mondo in superficie e il regno sommerso dove è nata. Primo young adult fantasy per la nuovissima Tre60 che apre le danze dando spazio a un mondo, quello delle sirene, di certo non inflazionato come quello di altre creature sovrannaturali.

Una storia leggera e sbarazzina dove gli stilemi classici del genere sono ben dosati e danno vita a un romanzo piacevole e che si legge con estrema scorrevolezza. Primi batticuori, le dinamiche del liceo – in questo caso sarebbe più opportuno dire high school –, il vicino di casa che ci sta antipatico perché in realtà ci piace e non lo ammettiamo neanche a noi stesse, il bello della scuola che tutte le ragazze sognano, questi elementi sono alla base di ogni young adult che si rispetti. Ne Il bacio della sirena poi si aggiunge il mondo del mare, magico e divertente come i personaggi che lo popolano. 

Presentato così può sembrare il solito romanzo adolescenziale, e forse in parte lo è, ma la Childs sa giocare sugli stereotipi e sebbene li inserisca nella storia controbilancia con l’ironia della protagonista che stempera il tutto rendendolo godibile. La bravura dell’autrice risiede quindi nel non prendersi troppo sul serio, lasciando che la penna corra sul foglio senza incespicare in grandi paragoni con miti del passato o elevati parallelismi. Il racconto diventa così pulito, epurato da inutile pompe stilistiche e approda nelle mani di chi legge come qualcosa di allegro e spumeggiante – non a caso stiamo parlando di sirene.

Il lettore che si accosta a questa lettura ha voglia di un po’ di svago e, perché no, di emozionarsi con quelle piccole cose, quei gesti che nella sua vita di “adulto” non capitano più. Leggendo vuole tornare adolescente e rivivere insieme alla protagonista i dubbi, le incertezze e la gioia di innamorarsi a quell’età. Perché, in fondo, l’amore è sempre così.

Lily è una ragazza e allo stesso tempo una sirena, vive con sua zia come una diciassettenne qualunque, ma ogni tanto scappa da suo padre nella profondità degli abissi. Il suo cuore però funziona esattamente come quello umano e, anche quando il cervello appanna la vista rendendo le cose più confuse, cerca in tutti i modi di indicarle qual è la strada da percorrere.

Tera Lynn Childs racconta con brio e semplicità una storia che è vecchia quanto il mondo, non importa che ci siano di mezzo le sirene o qualsiasi altro essere magico, l’amore che arriva e colpisce coglie impreparato chiunque. Questo è quello che succederà a Lily e il suo essere impacciata e timida ci porta alla memoria ricordi chiusi nel cassetto, di quando anche noi goffi e imbranati ci scontravamo con la potenza dell’amore. Una volta letto il romanzo non resta che attendere di vedere pubblicati i due capitoli successivi della storia, ormai curiosi di conoscere dove condurranno le avventure della sirena Lily.

Ancora una scelta azzeccata per la Tre60 che con questo romanzo accontenta giovani e adulti, amanti del fantasy e amanti del romance – anche se nella sua forma più acerba. Un romanzo carino, dalla lettura veloce, perfetto per rilassarsi e permettere alla mente di sognare almeno un po’.


VOTO DEL BLOG:

 Good Book. Libro gradevole, per una lettura spensierata.

3 commenti:

  1. Complimenti per la recensione!!!
    io non ho mai letto nulla sulle sirene, quindi voglio scoprire questo nuovo mondo!!!penso di leggerlo a breve1!!!!

    RispondiElimina
  2. Questo è proprio uno dei libri che desidero di più leggere. Presto sarà Mio;))) Bella recensione cmq e...dato che seguo il tuo blog da un po' di tempo, ti ho premiata sul mio. PAssa a vedere: http://leggendariamente.blogspot.it/2012/04/premio-dardos.html

    A presto!

    RispondiElimina
  3. Ciao, Giulie!!! Sono Arianna, una ragazzina di 12 anni, grazie a Saya e al suo blog VIVERE IN UN LIBRO, ora leggo parecchio costantemente e grazie ai suoi consigli ho scoperto il tuo bellissimo blog. Non ti dispiace se metto qualche commentino quà e là??? Aspetto risposte... ^^

    RispondiElimina

Ti potrebbe interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...